Apertura musei MUDEC e Fondazione Prada a Milano per Expo 2015

Apertura musei MUDEC e Fondazione Prada a Milano per Expo 2015

Il 2015 sarà sicuramente un anno di grande fermento per la città di Milano, che oltre ad ospitare l’Expo potrà contare anche su 26 mostre proposte per il programma Expo in Città e circa 20 mila eventi correlati. Non solo cibo ed economia quindi, perché i 6 mesi che vanno dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 si apprestano a fare di Milano anche un punto di riferimento per quanto riguarda l’arte e la cultura.

Anche perché, sempre quest’anno, è prevista l’inaugurazione in primavera di 2 nuovi musei, che diventeranno presto una delle destinazioni favorite da milanesi e turisti.

Museo delle Culture – MUDEC

Logo M viola Mudec MilanoDopo un’attesa di 15 anni, l’arrivo dell’EXPO è riuscito forse a dare la spinta decisiva a questo progetto, che aspetta di essere realizzato dal lontano 1999, quando l’ex area industriale dell’Ansaldo venne destinata a diventare la Città delle Culture. Ora l’edificio, realizzato dallo Studio David Chipperfield di Londra e pronto da diverso tempo, è finalmente pronto ad aprire i battenti e ad ospitare le prime due esposizioni.

L’apertura del nuovo Museo delle Culture di Milano è prevista per venerdì 27 marzo 2015 (inaugurazione il 26 marzo). Due le mostre in programma, e che faranno parte di Expo in Città: “Mondi a Milano”, fino al 19 luglio, dedicata al dialogo tra Milano e i tanti “mondi lontani” – dall’Africa all’Oriente – apparsi sulla scena della città attraverso le grandi esposizioni. Opere d’arte, oggetti di design, architetture, documenti e arredi testimoniano il fascino dell’esotismo e l’ansia di modernità.
“Africa” è invece il nome della seconda esposizione, fino al 30 agosto, che con oltre 200 pezzi racconta l’arte africana dal Medioevo ad oggi, muovendosi su due livelli d’interpretazione: da un lato esponendo alcuni celebri e monumentali capolavori selezionati in base al gusto occidentale, dall’altra proponendo le opere più vicine alla tradizione e alla sensibilità africane.

Museo Mudec

L’edificio del Mudec, dall’architettura leggera, si sviluppa su tre piani per una superficie totale di 8600 metri quadrati; nel primo si trovano bookshop, caffetteria, area didattica, biblioteca e uffici, e nell’ultimo un ristorante. Ospiterà le collezioni di America, Asia e Africa del Comune di Milano. Indirizzo: via Tortona 56; sito ufficiale: www.mudec.it.

Fondazione Prada

Pochi giorni dopo l’inizio dell’Expo, sabato 9 maggio 2015, aprirà invece al pubblico la nuova sede della Fondazione Prada, dopo quella inaugurata nel 2011 a Venezia, nel palazzo Ca’ Corner della Regina (l’inaugurazione sarà preceduta da una settimana di anteprima).

Progetto Fondazione Prada Milano

Progettata dallo studio di architettura OMA, guidato da Rem Koolhaas, la nuova sede di Milano è il risultato della trasformazione di una distilleria risalente agli anni dieci del Novecento, ed è caratterizzata da un’articolata configurazione architettonica che combina edifici preesistenti e tre nuove costruzioni. Il complesso si sviluppa su una superficie totale di 19.000 m2, di cui 11.000 m2 utilizzati per le attività espositive, e avrà anche un bar ideato dal regista Wes Anderson.

Diversi gli appuntamenti in programma da maggio e nel corso dell’estate 2015: Robert Gober e Thomas Demand realizzeranno installazioni site-specific in dialogo con le architetture industriali e con i nuovi spazi, mentre Roman Polanski esplorerà le suggestioni cinematografiche che hanno ispirato i suoi film in un progetto che si tradurrà in un documentario inedito e in una rassegna cinematografica.

La mostra “Serial Classic”, dal 9 maggio al 24 agosto 2015, curata da Salvatore Settis in collaborazione con Anna Anguissola e Davide Gasparotto, con allestimento ideato da OMA, analizza i temi della serialità e della copia nell’arte classica. Infine, selezioni di opere dalla Collezione Prada saranno presentate in esposizioni tematiche. Indirizzo: Largo Isarco (Milano Sud-Est); sito ufficiale: www.fondazioneprada.org.